Bit & Byte



Bit & Byte, due termini ormai obsoleti, sotituiti dai Magabit delle nostre connessioni internet e dai Gigabyte o Terabyte dei nostri supporti o del nostro cloud.

Ma non possiamo dimenticare che alla base di tutto ci sono i bit, che ai miei tempi erano paragonati a piccoli interruttori acceso/spento, e i byte, i gruppi di otto bit grazie ai quali possiamo fare tutto con il computer.

Bit & Byte raccoglierà, quindi, tutti i pensieri, le considerazioni, le informazioni necessarie quando vogliamo, veramente, capire come funziona o come dovrebbe funzionare il nostro sistema, il mondo digitale che tutto è meno che virtuale.


  • La guerra del silicio
    Oggi, senza i chip di TSMC prodotti a Taiwan, una guerra potrebbe essere fatta solo con le clave ed i sassi. Altro che droni e missili intelligenti.
  • Email Sender Reputation, questa sconosciuta
    È fondamentale seguire alcune buone pratiche in modo da poter mantenere un buon punteggio di reputazione specie se si usano grosse quantità di indirizzi.
  • Capire l’Intelligenza (Artificiale)
    Esistono diversi tipi di Intelligenza: Linguistica, Musicale, Logico-Matematica, Spaziale, Corporale-Cieastica, Interpersonale e Intrapersonale. Se all’interno di un sistema informatico riconosciamo almeno una o tutte le intelligenze menzionate sopra possiamo dire che siamo di fronte a una Intelligenza Artificiale.
  • A proposito di Intelligenza Artificiale
    La domanda di fondo è: “Può una macchina pensare e comportarsi come fanno gli umani?” e, soprattutto, “Perché è necessario lavorare per creare un’intelligenza simile a quella che troviamo e consideriamo elevata negli esseri umani anche nelle macchine?”
  • Big Data e Intelligenza Artificiale
    Anche se pare una scoperta degli ultimi anni, i big data esistevano ancor prima che venisse coniato il termine e fanno parte integrante del mondo come lo conosciamo oggi e della sua storia fin dal Big Bang. L’analisi dei big data, indispensabile per programmare in modo efficace qualsia attività umana, richiede tempo e, soprattutto, richiede continue ricerche e incroci con altri dati e informazioni reperibili in altri archivi altrettanto grandi.